Autore Topic: Appello Progetto  (Letto 252836 volte)

Offline Anonymous

  • Administrator
  • Pirati
  • *****
  • Post: 106
Appello Progetto
« il: Aprile 25, 2012, 12:13:09 pm »
Pirate Party??

Da qualche mese (17.10.2011) è nata l'associazione Pirate Party, con lo stesso simbolo internazionale utilizzato precedentemente dalla Svezia. Questo nuovo "partito" non ha nulla a che fare con il copyright e con il diritto d'autore. Devo dire che non ho mai conosciuto alcun dirigente di questa "associazione partito" (vedete su google, autori, produzione etc.), ma provate il bel curriculum del portavoce, la S.I.E.A. - C.M.I. - A.F.I. - A.N.E.M - P.P.L - V.P.L. e Confindustria Cultura.
Marsili è uno che vive nel sottobosco della politica organizzando da decenni liste civetta e vendendo per soldi firme raccolte non si sa bene come e servizi di partiti inesistenti che vogliono partecipare alle elezioni, da manifesti abusivi a ricorsi per l'ammissione.
Un tentativo delle majors, come un becchino che sormonta una bara traspostata da fantasmi!

Partito Pirata?

L'associazione Partito Pirati è attiva da quasi 6 anni ed è stata fondata con l'obiettivo di riformare il diritto d'autore, ma nello statuto e nel manifesto non è citato in alcun modo il filesharing, il Pacchetto Telecom, ACTA, AGCom e nessun accenno a pubbliche manifestazioni.
→→→ Sul caso TPB l'associazione di dimostra a parole interessata ma con una premessa incoerente con il loro nome ←←←: "La posizione ufficiale della Associazione Partito Pirata Italiano è che la copia e la distribuzione non autorizzata di materiale coperto da diritto d’autore sia un comportamento contrario alle leggi italiane e come tale debba essere condannato, formalmente ed informalmente, in tutte le sedi. Questa posizione è stata votata da un consiglio direttivo nel 2006 e ribadita in seguito da decine di documenti pubblici ufficiali dell’associazione".
L'associazione non ha mai fatto parola sul "caso Colombo-bt"
eppure Colombo non aveva alcuna pubblicità, solo donazioni per il server e la collocation.
→→→ Non ci interessa sapere perché il PP sia arrivato con un candidato alle elezioni europee (anche se sarebbe stato preferibile formulare una lista in coalizione), per poi riformare il "partito" da zero con uno statuto e con un'assemblea permanente LiquidFeedback, il 18-12-2011. Da oltre 4 mesi si lamentano di essere: "troppo pochi per formulare una opinione degna del partito pirata italiano nel 2013" ed quindi "ci stiamo astenendo dal formulare programmi politici".
Cosa intendono fare? Come e con quanti iscritti dentro a LiquidFeedback? Non ci è chiaro per niente!

Not a valid youtube URL fI5ceXqIWYw

Di nostro, riconosciamo che vi sia la necessità di unirsi e creare un Movimento dei Pirati che si schieri contro la normativa sul diritto d'autore e copyright con il peer-to-peer e lotti per l'abolizione della legge Urbani e del decreto del 2005 del, fortunatamente, ex governo Berlusconi. In quest'ottica si potrebbe sorvolare sull'ennesima ipocrisia partitica italiana in cui i due movimenti sopra citati litigano per il diritto all'uso della bandiera-simbolo del Partito Pirata.

In questo ambito si riconosce, a coloro che hanno praticato il file sharing, di essere stati la massa critica che ha fatto emergere l'inadeguatezza del protezionismo monopolista sulla cultura e della conoscenza, identificandoli in un Movimento di massa che pratica una disobbedienza civile. Dobbiamo esprimere la solidarietà ai gestori di siti-comunità peer to peer senza scopo di lucro per essersi assunti le maggiori responsabilità giudiziarie. Mantenere alta l'attenzione contro tutti tentativi di limitare la pricacy ed evitare che vengano ridotte le libertà sviluppatesi in Rete in questi anni rendendo così il fulcro dell'informazione senza mediazione ed in prospettiva strumento di affermazione civile della democrazia. La Rete e l'accesso ad essa costituiscono un diritto fondamentale dei cittadini. Certo ci sono altre riforme inerenti a brevetti, in particolare nell'ambito farmacologico, e altre sulle quali è necessario intervenire con una riforma della Costituzione in tema della Democrazia Diretta, l'abolizione del quorum per i referendum e l'implementazione del referendum propositivo, deve ritenersi un diritto fondamentale dei cittadini non più derogabile.

E' urgente e basilare che il Movimento dei Pirati, ispirandosi a valori di Libertà, Solidarietà, Laicità e  Ambientalismo partecipi, come in effetti intende fare, alle prossime elezioni politiche per sostenere gli scopi principali individuati dalla piattaforma internazionale, filesharing/copyright, anonymous/private, brevetti  , democrazia diretta. Il programma non può essere formato da tutto quanto ci passa nella testa, dobbiamo invece studiare un decalogo (non 20,30,50,100 punti), ma pochi punti che poi potranno essere ampliati in modo organico. Insomma, se ci sarà un Movimento che riuscirà ad indire molte manifestazioni in tutte le città capoluogo di regione e successivamente anche nei maggiori capoluoghi di provincia, contro ACTA e contro gli anti-pirati di AGCom, allora si potrà dire di aver creato uno zoccolo duro con la possibilità di "affinare" il programma entro la fine della estate. E' evidente che a quel punto dovremo fare una verifica, se alle manifestazioni parteciperanno solo "4 gatti" allora saremo giudicati alla stregua di un inconcludente sito di vuote chiacchiere, e cominciare a pensare se votiamo il M5S o che ne so e magari questo sito

Invece, se le manifestazioni avranno un seguito importante, saremo attivisti e militanti e potremo costituire un comitato che individui i candidati  per i primi giorni di novembre. Sarà un grande lavoro che ci attenderà per raccogliere le firme necessarie, ma sarà per noi il punto fondamentale per diventare "la lista del Movimento dei Pirati" e presentarci alla competizione elettorale.


Movimento Pirati!

Se questo progetto avrà successo e riusciremo a ottenere i parlamentari, entro i successivi 3 mesi potrà essere convocata una riunione d'assemblea tra tutti i candidati che dovrà votare uno statuto provvisorio e gli organi. Entro 6 mesi il presidente provvisorio convocherà il primo congresso con tutti i tesserati.

Fai quello che devi, accada quello che può.

« Ultima modifica: Maggio 05, 2012, 11:39:11 pm da Anonymous »

Offline Dilling

  • Global Moderator
  • Pirati
  • *****
  • Post: 217
Re:Appello Progetto
« Risposta #1 il: Maggio 02, 2012, 04:39:22 pm »
Proviamo a fare un programma elettorale con il bene comune collettivo.
Fai la registrazione e partecipa, attiva la tastiera e la testa, ma quando serve lascia la sedia.

Alla manifestazione acta  ci sono una decina di "militanti" a  Firenze ::)
Not a valid youtube URL sogak3OSKbU
In Europa in tutti i paesi c'erano tantissime persone  ...   :D
Not a valid youtube URL U8-69N7kEno
Italianiiiii aaaZZZZZ.... ci siamo!? ;D

Offline AliDiKristallo

  • Pirati
  • *****
  • Post: 2
Re:Appello Progetto
« Risposta #2 il: Maggio 21, 2012, 11:23:39 pm »
Salve a tutti ^_^
Mi chiamo Alessandro e sono di Milano

Mi sono appena iscritto giusto per raccontarvi
che ho visto nascere il "pirate party"
e ho seguito la guerra tra il vecchio partito e il nuovo per il controllo della bandiera con il teschio
a suon di denuncie e avvocati

Entrambi i gruppi come avrete capito
sono delle buffonate
gestite da due persone ultra 40enni che scrivono sulla tastiera usando solo il dito indice
come farebbe ET

Entrambi i movimenti sono destinati a sparire.
Uno è un fascista assieme a leghisti falliti che vorrebbero cavalcare l'anti politica e stampare moneta pirata.
Il secondo gruppo. Quello esistente da 6 anni... è gestito da una spece di Mago Otelma senza sfera magica.

Secondo me
basterà avere l'appoggio dei gruppi pirati tedeschi o nordici
per essere riconosciuti come antentico gruppo pirata italiano.

E' un po come se domani una persona decidesse di aprire GREENPEACE ITALIA
e come eventi organizzasse grigliate di piccioni e lotta contro il debito pubblico . .
...  greenpeace mondiale li fucilerebbe !

Quando volete
vi racconto come stanno le cose ad oggi e vi lascio qualche contatto :-)

Offline mattvs2004

  • Pirati
  • *****
  • Post: 1
Re:Appello Progetto
« Risposta #3 il: Maggio 27, 2012, 07:00:33 pm »
cool

Offline Quentin61riki

  • Pirati
  • *****
  • Post: 1
Re:Appello Progetto
« Risposta #4 il: Settembre 13, 2012, 10:57:55 pm »
Sono d'accordo con AlidiKristallo, il gruppo dei pirati tedeschi e' molto ben organizzato, bisogna trovare il modo di far partire questa forma di democrazia dal basso anche da noi. Ci vorrebbe una piazza liquida come hanno in Germania. Io sono poco spesso on line e anziche' perdere tempo a cercare un luogo veramente democratico dove poter discutere, mi piacerebbe potermici collegare facilmente. Speriamo bene