Autore Topic: Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!  (Letto 14474 volte)

Offline krrk

  • Pirati
  • *****
  • Post: 14
Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« il: Aprile 28, 2012, 12:21:21 pm »
Un saluto a tutti i presenti ed un invito ai futuri a partecipare a questo movimento!
Come ho già scritto in risposta a Dilling è da tempo che discutendo con i vari politici ho fatto presente la mia idea di risolvere il problema dell'evasione fiscale in modo che non ci sia più nessuno che non paghi e più nessuno che paghi per chi non paga. Ho scritto anche a qualche politico al contatto email del partito ma non ho ricevuto alcuna risposta.
Attualmente il sistema fiscale italiano è basato essenzialmente sull'obbligo per il cittadino di "dichiarare" i propri redditi, cioè quanto e come guadagna! Fin qui tutto bene, significa che il cittadino ha l'obbligo di dichiarare quanti soli ha!
Quante volte discutendo con amici e parenti ci lamentiamo delle ricevute fiscali non emesse dai negozianti, dai medici, dai meccanici, ecc. ecc.
La mia proposta è quella di istituire un "portafoglio fiscale", cambia solo il nome, ma siamo già obbligati indirettamente a dichiarare quanti soldi abbiamo!
Come inizio tutti i cittadini o tutte le famiglie dovranno dichiarare l'ammontare delle liquidità presenti nelle proprie tasche; io dichiarerò pochi centesimi, mi sono rimasti solo quelli! >:(
Tutti noi abbiamo la tessera del codice fiscale, c'è anche una banda magnetica, a che serve?!? Boh, mai usata. La si potrebbe però usare come si fa per le tessere di raccolta punti al supermercato, alla pompa di benzina ecc. Cioè ogni volta che facciamo spesa oltre a lasciare i soldini al negoziante, al dottore ecc, presenteremo anche la tessera in modo che venga registrato il passaggio di denaro. Così anche quando si andrà in banca a prelevare del liquido, la banca registrerà l'uscita di denaro sul conto collegato alla nostra tessera (il codice fiscale).
Sarà così che scomparirà l'evasione fiscale in quanto:
- se ho preso una tangente non avrò modo di come spenderla;
- se ho rubato dei soldi non saprò che farmene;
.....
qualcuno mi ha detto, ma poi se voglio andare a put...e non lo posso più fare? Beh, gli ho risposto, se è lecito perchè no?!
In sostanza il sistema fiscale cambierà a favore delle parti più deboli, di chi non ha il coraggio di chiedere al dottore la ricevuta fiscale e così via.....
Si passerà da dichiarare i redditi (chi è che lo fa se non i poveri dipendenti?, Beh veramente non lo fanno neanche loro, lo fanno i loro capi per loro) al dichiarare i costi, giorno per giorno e tutte queste informazioni confluiranno in un sistema informatico in grado di rivelare tutte le anomalie e cioè i portafogli che vanno in negativo (è impossibile andae in rosso con i sldi in tasca!) oppure i portafogli che sono troppo pieni (che se ne deve fare uno di tre-quattrro-cinque mila euro in contanti?).
Sicuramente ci saranno delle buche da correggere per far andare a perfezione la mia idea, come il fatto che qualcuno potrebbe dichiarare di aver vinto quei soldi a carte oppure al casinò ed invece sono frutto di estorsione o di altro illecito.
Se qualcuno è interessato all'idea si potrebbe stilare una bozza di progetto di legge correggendolo di volta in volta con le osservazioni di tutti gli utenti che invito a partecipare perchè anche la domanda più banale è importante per compiere un passo in avanti o per prendere coscienza di cosa si sta dicendo.
Spero tanto che si vada per un lungo dialogo !
 ???

Offline Dilling

  • Global Moderator
  • Pirati
  • *****
  • Post: 217
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #1 il: Aprile 28, 2012, 10:45:15 pm »
Tutti noi abbiamo la tessera del codice fiscale, c'è anche una banda magnetica, a che serve?!? Boh, mai usata. La si potrebbe però usare come si fa per le tessere di raccolta punti al supermercato, alla pompa di benzina ecc. Cioè ogni volta che facciamo spesa oltre a lasciare i soldini al negoziante, al dottore ecc, presenteremo anche la tessera in modo che venga registrato il passaggio di denaro. Così anche quando si andrà in banca a prelevare del liquido, la banca registrerà l'uscita di denaro sul conto collegato alla nostra tessera (il codice fiscale).
Con calma, prima 2 cose: tutto a compare solo con carta di credito?
Citazione da: krrk
qualcuno mi ha detto, ma poi se voglio andare a put...e non lo posso più fare?
Non posso andare alle trollera (anche omotrollero) o la mia fidanzata va un po' trollero? Se voglio 5 grammi di cannabis o un metro di coca?


Offline ste

  • Pirati
  • *****
  • Post: 1
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #2 il: Aprile 29, 2012, 11:46:39 am »
...una cosa è certa... in italia chi pretende onestà dai cittadini è il primo ad essere un disonesto (mi riferisco ai cosiddetti "onorevoli"). Credo che la mancanza di denaro per evasione fiscale sia solo la punta di un iceberg. Quello che sta sotto l'acqua,per indenderci il resto dell'iceberg, è l'insieme di decenni di un sistema tutto italiano di mancanza di buon senso politico e gestionale di un paese come l'italia che ha grandi potenzialità. Detto in soldoni: chi ci governa non ha alcun interesse verso il paese e la popolazione...pensa soltanto alle proprie tasche e dei loro parenti stretti e a mantenere una poltrona di potere per i propri porci interessi.Ci sarebbe tanto da dire ancora...ma mi fermo qui.
PS. I gli australiani sono incavolati neri col loro governo perchè quest'anno le previsioni di bilancio non portano al pareggio!..avranno rotto la bacchetta magica  :D

Offline krrk

  • Pirati
  • *****
  • Post: 14
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #3 il: Aprile 30, 2012, 09:12:13 am »
Con calma, prima 2 cose: tutto a compare solo con carta di credito?
Non necessariamente con carta di credito, ma qualcosa di simile, basta che i flussi siano registrati sul cosidetto "portafoglio fiscale", ovviamente con garanzia dell'anonimato.

Non posso andare alle trollera (anche omotrollero) o la mia fidanzata va un po' trollero? Se voglio 5 grammi di cannabis o un metro di coca?
L'ho già scritto, se è legale non vedo perchè no, se è illegale o lo si legalizza oppure .... si rischia, come ora d'altronde.

Offline krrk

  • Pirati
  • *****
  • Post: 14
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #4 il: Aprile 30, 2012, 09:26:13 am »
...una cosa è certa... in italia chi pretende onestà dai cittadini è il primo ad essere un disonesto (mi riferisco ai cosiddetti "onorevoli"). Credo che la mancanza di denaro per evasione fiscale sia solo la punta di un iceberg. Quello che sta sotto l'acqua,per indenderci il resto dell'iceberg, è l'insieme di decenni di un sistema tutto italiano di mancanza di buon senso politico e gestionale di un paese come l'italia che ha grandi potenzialità. Detto in soldoni: chi ci governa non ha alcun interesse verso il paese e la popolazione...pensa soltanto alle proprie tasche e dei loro parenti stretti e a mantenere una poltrona di potere per i propri porci interessi.Ci sarebbe tanto da dire ancora...ma mi fermo qui.
PS. I gli australiani sono incavolati neri col loro governo perchè quest'anno le previsioni di bilancio non portano al pareggio!..avranno rotto la bacchetta magica  :D

Beh, si dovrebbe innanzitutto sapere che la "democrazia" alimenta la corruzione.
Il fatto è che l'abilità dei politici italiani è quella di saper dare e dosare la "caramella" ai cittadini mentre loro fanno incetta di "tutto".
Per salvarci occorre che ci sia una evoluzione dell'attuale "democrazia" ad una "geniocrazia" dove a governare siano non i politici ma coloro che nei millenni ci hanno fatto sempre progredire, parlo degli scenziati, delle menti superiori!

Tanto per dare un idea di come ci credono stupidi i nostri politici riporto di seguito il link di un file pdf che ultimamente gira via email.
Scarica File - 728.4 Kb

Offline Dilling

  • Global Moderator
  • Pirati
  • *****
  • Post: 217
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #5 il: Aprile 30, 2012, 05:37:04 pm »
Non necessariamente con carta di credito, ma qualcosa di simile, basta che i flussi siano registrati sul cosidetto "portafoglio fiscale", ovviamente con garanzia dell'anonimato.

Prima cosa e in breve, carta credito o simile anonimato, sono spariti i soldi?

Citazione
L'ho già scritto, se è legale non vedo perchè no, se è illegale o lo si legalizza oppure .... si rischia, come ora d'altronde.

Quindi la/o zoccola/pantofola è legali o no? La tassa?

Offline krrk

  • Pirati
  • *****
  • Post: 14
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #6 il: Aprile 30, 2012, 07:55:54 pm »
Prima cosa e in breve, carta credito o simile anonimato, sono spariti i soldi?
In breve: tutte i movimenti in uscita vanno associati ai codici fiscali, cioè Caio spende da Tizio 100 euro e paga in contanti; Caio da a Tizio oltre ai soldi anche la tessera (diciamo che va bene quella del codice fiscale); Tizio passa la tessera le lettore ottico e stampa lo scontrino (come avviene già in farmacia). Il sistema registrerà una uscita di 100 euro sul portafoglio di Caio ed un entrata di 100 euro sul portafoglio di Tizio.
Altre ipotesi.: Caio paga con carta di credito, è tutto come avviene già oggi; sarà il sistema in automatico ad associare la movimentazione dei 100 euro sui due portafogli; Caio paga con assegno (o bonifico o altro surrogato), anche in questo caso è tutto come avviene oggi, sarà sempre il sistema a fare le associazioni dei movimenti.
L'unica differenza dall'attuale sistema è quella di controllare anche il denaro contante.

Quindi la/o zoccola/pantofola è legali o no? La tassa?
Mettiamola così: Caio paga la Cozza per la prestazione ricevuta; la Cozza non saprà che farsene della somma ricevuta se non accetterà la transazione; la Cozza registrerà l'entrata della somma di 100 euro e Caio registrerà l'uscita. Come oggi già avviene con le prestazioni occasionali, la Cozza pagherà anch'essa le tasse sulla prestazione effettuata.

Offline Dilling

  • Global Moderator
  • Pirati
  • *****
  • Post: 217
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #7 il: Aprile 30, 2012, 09:53:44 pm »
Beh, si dovrebbe innanzitutto sapere che la "democrazia" alimenta la corruzione.
....
Tanto per dare un idea di come ci credono stupidi i nostri politici riporto di seguito il link di un file pdf che ultimamente gira via email.
Non ho capito, comunque la corruzione e concussione e una cosa dal punto della Giustizia Giusta, i politici vorrebbero come per il falso di bilancio (fiscale) ancora di più, però solo sempre dei bambinacci, ....poverini.
Sta'azzi, i pubblici ufficiali, le autorità pubblici e politici (con e non eletti) con sentenza di pena senza attenuanti e con aggravata.

In breve: tutte i movimenti in uscita vanno associati ai codici fiscali, cioè Caio spende da Tizio 100 euro e paga in contanti; Caio da a Tizio oltre ai soldi anche la tessera (diciamo che va bene quella del codice fiscale); Tizio passa la tessera le lettore ottico e stampa lo scontrino (come avviene già in farmacia). Il sistema registrerà una uscita di 100 euro sul portafoglio di Caio ed un entrata di 100 euro sul portafoglio di Tizio.
Altre ipotesi.: Caio paga con carta di credito, è tutto come avviene già oggi; sarà il sistema in automatico ad associare la movimentazione dei 100 euro sui due portafogli; Caio paga con assegno (o bonifico o altro surrogato), anche in questo caso è tutto come avviene oggi, sarà sempre il sistema a fare le associazioni dei movimenti.
L'unica differenza dall'attuale sistema è quella di controllare anche il denaro contante.

Ma con i contanti, con la carta credito e assegno devo anche obbligatamente avere la "tessera"? Nei contanti con una legge per avere la "tessera" in ogni cosa, dal bar al mercato in piazza? Dal vucompra al mendicante?

Citazione
Mettiamola così: Caio paga la Cozza per la prestazione ricevuta; la Cozza non saprà che farsene della somma ricevuta se non accetterà la transazione; la Cozza registrerà l'entrata della somma di 100 euro e Caio registrerà l'uscita. Come oggi già avviene con le prestazioni occasionali, la Cozza pagherà anch'essa le tasse sulla prestazione effettuata.
Dalla gentile signora/ina al regalo al tranger? Non c'è questa professionale, almeno che facciano in albo... ma il vendocanne a questo gli do la tessera?

Offline Zabuza89

  • Pirati
  • *****
  • Post: 15
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #8 il: Aprile 30, 2012, 10:39:45 pm »
quasi un'utopia...
ma nemmeno poi tanto... il vucumpra alla fine sta facendo un'attività non lecita ed è "giusto" che non si possano eseguire transazioni... lo stesso per le signorine per strada (sul legalizzare o meno la prostituzione ne parliamo in separata sede) e idem lo spacciatore (anche questo in separata sede).

Anche al mercato comunque dovrebbero fartelo lo scontrino (non so la realtà italiana ma da me è così), basterebbe solo che tutto ciò sia connesso in rete (ma allora dovremmo presupporre che ci sia una copertura tale e affidabile da permetterlo), ovvero che ogni informazione, ogni compravendita sia segnata e registrata e ogni cittadino possa vedere cosa ha speso ma anche chi di dovere vedere come un cittadino spende il proprio denaro se ci sono i presupposti per indagare. E se si vedono strane transazioni, beh... si indaga più a fondo.

Voglio una cosa? Voglio vendere qualcosa?  bancomat/carta di credito/altro ... abbattimento del denaro contante o ridurlo al minimo, se ci pensate siamo nel XXI secolo, possiamo gestire con dei DB una mole impressionante di dati.

Meno contante in giro e sarebbe tutto più semplice. Tu hai una tessera, passi la tessera ed ecco fatto... nessun conto, nessuna truffa, nessun vecchietto schippato. Passi la tessera, soldi scalati.

Ovviamente il discorso va ampliato, ci sarebbero molti aspetti da valutare poi...
La cosa è utopica (per ora) perché

1 - ogni commerciante dovrebbe essere connesso in rete per consentire il trasferimento delle informazioni
2 - l'italia dovrebbe avere una rete sicura, veloce, affidabile
3 - si dovrebbero accumulare migliaia di informazioni in modo sicuro e stabile, e in italia sappiamo tutti come le fanno le cose...


una volta realizzato questo è automatico il progressivo abbandono del denaro contante per un sistema informatico che riduce al minimo l'evasione.
ma come ho detto a me sembra utopia.......

Offline wolfark

  • Pirati
  • *****
  • Post: 8
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #9 il: Maggio 01, 2012, 12:38:49 am »
C'è una intera puntata di report dove si ipotizza un mondo con piu transazioni con carta e pochissime spese in denaro contante... ma in italia ai commercianti questa situazione non conviene perche le banche applicano percentuali poco convenienti sulle piccole e piccolissime transizioni...

Offline Zabuza89

  • Pirati
  • *****
  • Post: 15
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #10 il: Maggio 01, 2012, 12:44:25 am »
ah beh ovvio

aggiungiamolo come 4° punto utopico...

non ci devono essere costi di transazione.... io ho la tessera, lì ci sono i miei soldi, fine della storia.

Offline wolfark

  • Pirati
  • *****
  • Post: 8
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #11 il: Maggio 01, 2012, 03:41:19 am »
non mi sembra piu utopica dell'usare il codice fiscale per ogni transizione con contanti...  :) In altri stati, dove il costo che i negozianti devono sostenere per avere un pos non e' cosi alto come in italia, l'uso della carta di credito si e' sviluppato tantissimo tanto che le operazione con moneta contante si aggira intorno ai 20 euro a persona al mese...

Offline krrk

  • Pirati
  • *****
  • Post: 14
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #12 il: Maggio 01, 2012, 08:45:38 pm »
Ciao a tutti. Mi fa piacere innazitutto che si sia iniziato a discutere nel merito.
Per quanto riguarda le perplessità di Zabuza89 dico che le informazioni non è detto che debbano essere trasmesse online all'atto di ogni transazione. Ora come ho già scritto la tessera sanitaria (sarebbe lo stesso per la tessera del codice fiscale) la diamo già in farmacia per poter scalare dal reddito le spese sanitarie. E' già accaduto che si è imposto ai negozianti di comprare il registratore fiscale non credo che sia così difficile accessoriare questi apparecchi con una memoria di massa che periodicamente (ogni serata, come accade ora con la chiusura della cassa) viene svuotata uploadando il contenuto su un sito protetto del ministero delle finanze, i dati trasmessi per ogni operazione valgono pochi byte (la data e l'ora, il codice fiscale del cliente e l'importo)
Ultimamente  è stato messo a punto un sistema per il censimento con un accesso per ogni cittadino, quindi si può fare anche per ogni codice fiscale.

Il cliente avrà comunque la copia della sua ricevuta fiscale e potrà controllare l'avvenuta registrazione dell'uscita di cassa dal suo "portafoglio fiscale" e nel caso non compaia potrà caricarla da se ed in questo modo si sgamerebbe anche il venditore che non ha adempiuto all'obbligo di trasmissione telematica.

Considerate che queste trasmissioni oggi per alcuni settori di attività sono già obbligatorie, quindi il sistema non deve essere altro che ampliato; mi viene da pensare ai "dischi elettronici" che gli autisti degli autocarri ed autobus devono inviare periodicamente in formato elettronico e che confluiscono in un database che effettua le verifiche del caso (se è stato rispettato il riposo dopo tot ore di viaggio, se si è superato il limite di velocità massimo ecc.)

Poi una considerazione sulla "tessera" che non necessariamente deve sostituire il contante, anzi questo può essere liberamente utilizzato, basta solo associare ad ogni movimento anche quello del codice fiscale e lo si fà con una semplicità unica come quando si va al supermercato e si lascia la tessera per caricare i punti ottenuti con la spesa fatta.

Offline Dilling

  • Global Moderator
  • Pirati
  • *****
  • Post: 217
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #13 il: Maggio 02, 2012, 10:52:51 pm »
Ciao a tutti. Mi fa piacere innazitutto che si sia iniziato a discutere nel merito.
Per quanto riguarda le perplessità di Zabuza89 dico che le informazioni non è detto che debbano essere trasmesse online all'atto di ogni transazione.

Se pago online, cosa ancora devo fare? Bitcoin lo metti illecito?

Citazione
Ora come ho già scritto la tessera sanitaria (sarebbe lo stesso per la tessera del codice fiscale) la diamo già in farmacia per poter scalare dal reddito le spese sanitarie. E' già accaduto che si è imposto ai negozianti di comprare il registratore fiscale non credo che sia così difficile accessoriare questi apparecchi con una memoria di massa che periodicamente (ogni serata, come accade ora con la chiusura della cassa) viene svuotata uploadando il contenuto su un sito protetto del ministero delle finanze, i dati trasmessi per ogni operazione valgono pochi byte (la data e l'ora, il codice fiscale del cliente e l'importo)
Ultimamente  è stato messo a punto un sistema per il censimento con un accesso per ogni cittadino, quindi si può fare anche per ogni codice fiscale.

Il cliente avrà comunque la copia della sua ricevuta fiscale e potrà controllare l'avvenuta registrazione dell'uscita di cassa dal suo "portafoglio fiscale" e nel caso non compaia potrà caricarla da se ed in questo modo si sgamerebbe anche il venditore che non ha adempiuto all'obbligo di trasmissione telematica.

Considerate che queste trasmissioni oggi per alcuni settori di attività sono già obbligatorie, quindi il sistema non deve essere altro che ampliato; mi viene da pensare ai "dischi elettronici" che gli autisti degli autocarri ed autobus devono inviare periodicamente in formato elettronico e che confluiscono in un database che effettua le verifiche del caso (se è stato rispettato il riposo dopo tot ore di viaggio, se si è superato il limite di velocità massimo ecc.)

Poi una considerazione sulla "tessera" che non necessariamente deve sostituire il contante, anzi questo può essere liberamente utilizzato, basta solo associare ad ogni movimento anche quello del codice fiscale e lo si fà con una semplicità unica come quando si va al supermercato e si lascia la tessera per caricare i punti ottenuti con la spesa fatta.

Farmacia, anche con ricetta e senza col banco, e super market, tutti sono commercianti che pagano con il registratore non scappano, ma la cose da grande fratello arrivano sempre più ora transizione da 1000 (da poco da 12500 a 5000) quindi tra poco 100€ e poi nessun contanti. Bitcoin lo mettiamo illegali? Senza contanti non ci sono reati, e vero.... ne droghe e magari arriva un governo e niente alcool e fumo :P

Comunque, a parte la blague e sci-fy, se ai un prospetto che sia una "legge" che si può presentare assimilare in poco alle persone, il movimento su alcune cose si vota e si vuole accogliere. Intanto io presento la proposta con poche parole e si capisce :)

Offline krrk

  • Pirati
  • *****
  • Post: 14
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #14 il: Maggio 03, 2012, 09:35:49 am »
Se pago online, cosa ancora devo fare? Bitcoin lo metti illecito?
Se paghi online non devi fare nient'altro! Si, lo ritengo illegale! si tratta di un sistema un passo leggermente avanti a quello del baratto ma che fatto decollare sarebbe preda dei delinquenti che potrebbero trovarsi servita sul piatto la loro "Amsterdam"!

Farmacia, anche con ricetta e senza col banco, e super market, tutti sono commercianti che pagano con il registratore non scappano, ma la cose da grande fratello arrivano sempre più ora transizione da 1000 (da poco da 12500 a 5000) quindi tra poco 100€ e poi nessun contanti. Bitcoin lo mettiamo illegali? Senza contanti non ci sono reati, e vero.... ne droghe e magari arriva un governo e niente alcool e fumo :P
Si è vero, si riducono le transazioni, forse tra poco a 100€ e poi nessun contanti. Beh se effettivamente  si arriverà a questo aumenterebbero a dismisura le frodi informatiche. Ma finquando ci sarà il contante non è difficile raccimolarlo o surrogarlo (anzichè dare il contante do il bene!)
Ancora questo Bitcoin? Io credo che dobbiamo limitarci a sfruttare le tecnologie e non essere sfruttati da esse. "il ritorno all'età della pietra coinciderà con la fine dell'età tecnologica" quindi non acceleriamo questo processo!

Comunque, a parte la blague e sci-fy, se ai un prospetto che sia una "legge" che si può presentare assimilare in poco alle persone, il movimento su alcune cose si vota e si vuole accogliere. Intanto io presento la proposta con poche parole e si capisce :)
Mi dispiace se mi sono dilungato troppo e non sono stato coinciso in poche parole. Lo farò nel prossimo post.

Offline krrk

  • Pirati
  • *****
  • Post: 14
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #15 il: Maggio 03, 2012, 09:53:36 am »
Art. 1 - Definizioni
Ai fini della presente legge si applicano le definizioni che seguono:
1. Il «portafoglio fiscale» è il conto corrente delle disponibilità liquide intrattenuto presso l'Agenzia delle Entrate.
2. Il «numero di conto fiscale» è l'identificativo univoco del portafoglio fiscale, corrispondente al numero del Codice Fiscale per le persone fisiche ed al numero della Partita Iva per le persone giuridiche.

Offline italrubik

  • Pirati
  • *****
  • Post: 3
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #16 il: Maggio 25, 2012, 09:36:14 pm »
Prima cosa e in breve, carta credito o simile anonimato, sono spariti i soldi?

Quindi la/o zoccola/pantofola è legali o no? La tassa?
Concordo pienamente....il male è che c'è troppa democrazia .......ognuno fa quel cacchio che gli pare.....si ruba  a man bassa...tanto poi ci sono gli avvocati che risolvono i problemi....io sono assolutamente per la dittatura o la monarchia assoluta...almeno casomai ruba uno solo e non tutta la schiera di politicanti che ci opprime..a partire dai comuni più piccoli, alle provincie, le regioni, e tutto il maledetto resto è solo una ruberia a più non posso...una dittatura e pene certe e dure per chi delinque..... invece in italia si parla...si parla...si parla....ma tutto resta sempre uguale.........io il rimedio lo avrei....altro che le "purghe" di staliniana memoria!!!!!

Offline gianniz2

  • Pirati
  • *****
  • Post: 1
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #17 il: Febbraio 23, 2014, 12:52:17 am »
ammettere solo le transazioni con moneta elettronica sarebbe effettivamente l'unico sistema efficace per combattere ed eliminare alla radice l'evasione fiscale in italia. Oltretutto si tratterebbe di una riforma non dico a costo zero, ma comunque realizzabile senza grande impiego di risorse giacché i circuiti finanziari (dalla carta di credito al conto online e fino al bancomat e al bancoposta) esistono già e l'unica cosa su cui prestare attenzione sarebbe il livello delle commissioni bancarie e finanziarie (che non ci sia il solito vampiraggio, insomma).
Perché dunque tale riforma non si fa? Forse perché il barista che non fa lo scontrino,  o l'idraulico che lavora in nero c'hanno qualche santo in parlamento che li tutela? Niente affatto.
La reale ragione è che chi manovra le leve del sistema (banche, assicurazioni, associazioni criminali e i politici loro vassalli) vede come come fumo negli occhi l'eliminazione del contante.
La prima parole chiave è CORRUZIONE: questa, secondo la Corte dei Conti, ci costa ogni anno in Italia 60 miliardi di euro, una somma enorme che è quasi tutta in contanti per ovvie ragioni. Se sparisse il contante. come potrebbero riuscire i mafiosi a comprarsi gli appalti e come potrebbero i nostri politici a farsi corrompere? Certo potrebbero ricevere doni in altra forma, ma in tale caso i rischio di farsi sorprendere è grande (vedi il nostro ex ministro Scariola). Quindi difendono il contante a spada tratta a difesa di una libertà economica che che a loro non interessa affatto, o meglio solo pro domo suo.
La seconda parola chiave è RICICLAGGIO: i proventi del crimine per tornare nel circuito economico ordinario hanno bisogno di canali non tracciabili e dunque di contesti economici dove si possano investire senza problemi. Chiusi i canali dei contanti dove possiamo riciclare? bisogna spostarsi all'estero, ahime! E del resto non è un mistero che i proventi illeciti della mafia cinese vengono riciclati proprio qua in italia, dove il terreno è fertile per il riciclaggio.   

Offline zyx4321

  • Pirati
  • *****
  • Post: 2
Re:Annullare l'evasione fiscale, la soluzione c'è!
« Risposta #18 il: Aprile 22, 2014, 11:48:49 pm »
Francamente credo che gli svantaggi superino i vantaggi.
In primis, mette nelle mani di chiunque controlli la moneta elettronica (quale ne sia la forma) il potere di azzerare un uomo in qualsiasi momento. Il fatto che dopo mesi o anni una corte possa "risarcirlo" per il danno subito da un eventuale blocco (chiamiamolo pure "errore" :-) ) credo non escluda che possa morire di fame nel frattempo.

Proposta alternativa: un noto politico tanti anni fa disse (difendendo un infame prelievo sui conti correnti) che "i soldi si prendono dove ci sono". Seguendo la sua linea di pensiero, non è necessario controllare ogni pagamento, basta verificare i patrimoni e confrontarli con le tasse pagate dai proprietari, diciamo nei 25 anni precedenti. I contabili direbbero che si passa da lavorare sul conto economico a lavorare sullo stato patrimoniale. Nel caso del prestanome, non avrà pagato nulla di paragonabile al valore posseduto (esempio: detiene casa e barca per totale 10 milioni, ha pagato in 25 anni un totale di 50mila, 2 mila all'anno, molto meno di un operaio). Idem per evasori conclamati e non.
Questo metodo è anche legislativamente piutosto comodo, perchè può essere usato per aggirare la prescrizione (dopo sette anni l'evasione fiscale si prescrive e il fisco è gabbato, i soldi sono legalmente dell'evasore!). Basta approvare una legge che impone una nuova tassa, proporzionale al patrimonio, diciamo il 19% del patrimonio (o anche leggermente progressiva per rispettare la Costituzione, ma è tutto da tarare). Notare che la maggioranza dei dipendenti pagà aliquote superiori ogni anno. Poi si rende detraibile il valore dell'IRPEF già pagata nei 25 anni precedenti (ben nota la fisco, che ha database enormi, anche se non li usa). Chiunque abbia pagato il giusto finirebbe per non dover pagare nulla (provare per credere, fate il conto per voi stessi).
Gli altri risanano lo stato pagando il debito pubblico che hanno creato con l'evasione pregressa  ;D.

Facciamo due conti: se i dati Banca d'Italia non sono troppo lontani dalla realtà, il patrimonio degli italiani ammonta a circa 10000 miliardi (molto a spanne), di cui circa il 50% appartiene a solo il 10% dei "contribuenti" (sempre a spanne). (Per avere un idea, per essere nel 10% occorre un patrimonio superiore al milione di euro). Ammettendo che metà dei più ricchi (ci vado leggero) abbia evaso pesantemente, ci sarebbero 2500 miliardi da tassare al 19%, cioè 500 miliardi di gettito, un quarto del debito pubblico!.  Sarebbero almeno 30 miliardi di interessi in meno da pagare ogni anno. Praticamente il fiscal compact (che altrimenti ci faranno pagare comunque, e come al solito solo ai soliti noti). Non male come manovra  8)
Senza contare il fatto che poichè le aliquote sul reddito sono più alte del 19%, si potrebbe anche calcare maggiormente la mano. Per rendere il tutto equo fino in fondo, la questione eredità, naturalmente, comprenderebbe oltre all'eredità dei beni (esempio: due fratelli, una casa per uno ricevuta dai genitori) anche l'eredità pro-quota delle tasse pagate dal de cuius (nell'esempio: metà per ognuno da detrarre alla imposta suddetta).
Facile, lineare, fattibile e, per una volta, equo.
Sono certo che non lo vedrò mai attuato.  ::)
Commenti?